A Rosà, domande di aiuto e accoglienza

 

PRESENTAZIONE L’UNITÀ PASTORALE

di Adriana Meneghetti e Giancarlo Gasparotto

 

Sì, anche  Rosà,  parrocchia da quasi 500 anni, ha dovuto confrontarsi con una nuova modalità di presenza nel territorio.

Già in Unità Pastorale con Cusinati da un po’ di anni e pertanto abituata a questo nuovo termine, la nostra parrocchia si avvia ad un cammino ancora più stimolante e creativo per quanto riguarda l’immagine di chiesa che ogni battezzato è chiamato a costruire.

Non raramente l’Unità Pastorale si è ridotta ad essere un contenitore in cui si sommano le varie attività delle singole parrocchie. Ora, se l’Unità Pastorale si qualifica semplicemente come riorganizzazione di attività, non si fa molta strada.

Crediamo che l’obiettivo a cui ogni comunità è chiamata a tendere, sia quello della “trasmissione della fede”. Una fede che aiuta a vivere relazioni sempre più aperte al dialogo e alla fraternità, soprattutto all’interno dei vari gruppi. Ecco che l’Unità Pastorale, pensata in chiave di “fraternità” per come si è manifestata in Gesù Cristo, può essere una risposta ai bisogni di tante persone che domandano ASCOLTO, AIUTO, ACCOGLIENZA e ACCOMPAGNAMENTO.

Questo  momento storico, che per certi versi viene percepito solo come difficoltà, in realtà nasconde al proprio interno opportunità straordinarie, chiamando preti, gruppi e fedeli tutti, a scoprire segnali di vita nuova e di futuro, perchè capaci di apertura a nuove relazioni.

 

Presentiamo ora la comunità di Rosà, articolata nei suoi quattro ambiti:

 

  • AMBITO LITURGICO :

Lettori, Ministri straordinari eucaristia, chierichetti, sacristi, cori.

  • AMBITO EVANGELIZZAZIONE-CATECHESI:

Catechiste/i, gruppi AC Ragazzi, giovanissimi, adulti. Lettura della Parola di Dio della domenica (Lectio divina).

  • AMBITO CARITATIVO:

Gruppo missionario, Caritas (con centro di ascolto e distribuzione alimenti) Gruppo volontari “La famiglia del Palazzolo” – “Volontari sofferenza”.

  • AMBITO SOCIO-CULTURALE:

Associazione NOI Oratorio – Gruppo Campanari – Cinema Teatro – Voce Rosatese.

Fra le realtà significative contiamo sulla presenza di una Scuola materna parrocchiale “Gesù Fanciullo” e di due istituti religiosi con le Suore delle Poverelle e  le Suore Figlie di Maria Ausiliatrice.

Come vedete le realtà di incontro-confronto non mancano, per cui l’invito che desideriamo fare a chi ci legge, e non solo, è quello di intraprendere senza paura esperienze e cammini che la situazione attuale ci  PROPONE, senza subirli come imposizione.