C’è ancora un filosofo tra noi

di Don Ivan Arsego

 

Sono don Ivan Arsego, ho quarantanove anni e provengo da Torri di Quartesolo dove abitano i miei genitori Domenico e Gianna, originari di Bosco di Nanto e Villaganzerla, e mia sorella Michela.

Sono entrato in seminario a venticinque anni, dopo aver studiato filosofia all’Università di Padova.

La vocazione ad essere prete è gradualmente maturata in me frequentando il Movimento Studenti di Azione Cattolica a Vicenza, negli anni delle scuole superiori, e la FUCI (Federazione universitaria cattolica italiana), negli anni dell’università.

Sono stato ordinato nel 2002 avendo svolto, nel frattempo, l’anno di servizio civile presso la Caritas diocesana. Dopo l’esperienza pastorale il sabato e la domenica come diacono a Noventa, la mia prima parrocchia, come prete, è stata Breganze dove sono rimasto tre anni.

Nel 2005 sono stato inviato come collaboratore pastorale nella Parrocchia del Duomo di Schio (S. Pietro) con l’impegno anche di studiare teologia pastorale a Padova. Trascorsi due anni,  insieme a don Lodovico Furian, in territorio scledense, sono stato trasferito nell’Unità pastorale “Valliberiche” di Arcugnano dove ho concluso gli studi e dove ho incontrato don Lorenzo Zaupa con cui ho condiviso per sei anni la cura pastorale di sette comunità.

Nel 2013 ho seguito don Lorenzo a Vicenza nelle parrocchie di Araceli e S.Francesco, costituite in Unità pastorale proprio in occasione del nostro arrivo. Dopo due anni don Lorenzo è stato nominato vicario generale della diocesi e io ho proseguito la mia permanenza in città, accogliendo come prezioso collaboratore don Lodovico Furian con il quale ho vissuto insieme altri tre anni.

Dal 6 ottobre di quest’anno sono qui nell’Unità pastorale di Rosà e Cusinati come co-parroco con don Angelo e, insieme a don Bartolomeo, per proseguire con tutti voi il mio ministero a servizio delle due comunità.

 

PER ALTRE FOTO CLICCA QUI