Chi siamo NOI?

di Alberto Gasparotto

Il Circolo NOI Oratorio Don Bosco opera all’interno del “patronato” di Rosà dal 2003, succedendo allo storico e glorioso Anspi. Quest’anno festeggiamo quindi i nostri primi 10 anni di attività!

Ma che cosa fa il Circolo NOI? Le attività del direttivo (da Aprile 2013 composto da  8 persone volontarie, con l’accompagnamento spirituale di Don Alex) vanno dalla mera funzione di portinai per aprire e chiudere le stanze e il salone dell’Oratorio, allo svolgimento di tanti piccoli compiti e all’organizzazione di attività che tengono vive le quattro mura che don Giorgio ci dà in comodato d’uso. Come prima cosa il presidente (Andrea Moro) e i suoi scagnozzi sono presenti ogni sera dalle 20.00 alle 23.00 per garantire l’accessibilità dei locali a tutte le associazioni e aggregazioni che ne fanno richiesta. In più attende alla manutenzione dei locali (tinteggiature, aggiustaggi, pulizie) e dei quattro campi da gioco che compongono l’esterno del Patronato (campo da calcio, campo da basket, da calcetto e da pallavolo). Negli anni abbiamo ristrutturato il vecchio appartamento del custode per creare una cucina per momenti conviviali ma anche per corsi di formazione veri e propri. Sono stati rifatti gli spogliatoi e rivisti i campi sportivi per rendere più sicura la pratica amatoriale e lo stare insieme dei ragazzi: questa è la nostra missione principale. E quindi al di là di dare degli spazi accoglienti, organizziamo attività a loro specificatamente dedicate. Nell’ultimo anno tra le attività che ci hanno visto protagonisti contiamo:

Il concorso dei presepi

La festa dell’oratorio in concomitanza della festa di San Giovanni Bosco del 31 Gennaio

La ”marronada” del 1 Novembre

Il Social Day con tinteggiatura degli spogliatoi

La tinteggiatura completa degli interni dell’Oratorio

Due, tuttavia, sono quelle che più ci contraddistinguono: una sportiva, il torneo di calcio dei quartieri e una ricreativa il Grest.

Il torneo di calcio tra quartieri, giunto alla 31° edizione consecutiva, è dedicato ai ragazzi fino ai 13 anni e oltre a favorire la socializzazione tra ragazzi che diversamente si conoscerebbero anche all’interno dello stesso quartiere, è diventato nel tempo un vero e proprio appuntamento irrinunciabile dell’estate, alimentando anche un sano campanilismo che costituisce parte del tessuto sociale della comunità cristiana rosatese. Nei giorni del torneo riusciamo ad attirare un folto pubblico di famiglie che sta insieme al di fuori dell’ambiente scolastico o sportivo, dando un’occasione informale e rilassante per stare insieme. Quanti ricordi genera ogni anno questo torneo!

Il Grest invece è l’attività che più rispecchia il nostro fine educativo verso i ragazzi. Non il solito centro sportivo estivo, ma un’attività strutturata e complessa dove i ragazzi possono studiare, creare, giocare e visitare luoghi fuori porta (ogni anno i ragazzi possono partecipare ad una giornata particolare, il Grest raduno che coinvolge i centri ricreativi del Triveneto).

In sintesi, lo scopo dell’attuale direttivo, che ripercorre una ormai lunga e consolidata traccia lasciata negli anni, è quella di dare vita all’Oratorio (da non intendere esclusivamente con il bar) e di consegnare e mantenere uno spazio di aggregazione per giovani e meno giovani, che vogliano divertirsi, confrontarsi e donare qualche ora del loro tempo alla comunità. Noi vorremmo che l’Oratorio tornasse ad essere lo spazio per eccellenza della comunità cristiana della nostra Parrocchia ed un punto di riferimento per tutte le associazioni laiche del nostro territorio. Pertanto l’impegno per questo mandato sarà quello di mantenere le storiche attività del Circolo e di proporre anche qualcosa di innovativo.

Vogliamo, infine, ricordare il nostro amico e maestro Simone Dal Passo come esempio di dedizione agli altri e amicizia vera, affinchè dall’Alto sappia guidarci.