Con l’ACR l’estate è veramente. Tempo Eccezionale

gli animatori ACR Rosà e Cusinati

 

Per chi ci conosce bene sa che l’ACR in estate non va in vacanza, anzi i nostri gruppi si tuffano in esperienze molto più intense: i campi estivi! Riassumere tutto ciò che si è vissuto in una settimana in poche righe o in poche pagine è veramente difficile, ma noi ci proviamo. Ecco allora alcune notizie e alcune foto inviateci dai nostri animatori…

Cusinati in uscita (2-4 giugno 2017)

Qual è il modo migliore per iniziare l’estate, se non con un inaspettato viaggio nello spazio?! In questa esperienza i ragazzi hanno incontrato il Piccolo Principe, un misterioso bambino proveniente da un pianeta minuscolo con tanta voglia di conoscere gli uomini e le loro abitudini; hanno affrontato varie attività, alcune divertenti altre più riflessive approfondendo concetti come amore, tolleranza e la riscoperta del valore dei sentimenti. Oltre ai giochi in casa, i ragazzi hanno affrontato una breve camminata nonostante l’arrivo imprevisto della pioggia! Ad accompagnarci sempre i nostri super cuochi Valeria e Graziano che ci hanno riempito la pancia di cibo e dolci sempre squisiti!

Campo elementari

Quest’estate, dal 5 al 12 agosto, 46 bambini di terza, quarta e quinta elementare si sono catapultati nel mondo dei mostri di Hotel Transilvania insieme a 9 animatori. Appena arrivati, abbiamo affrontato una ripida e tortuosa salita immersa nei boschi, che ci ha portati al grande castello Magnola in località Segonzano (TN), il luogo che ci avrebbe ospitato nei giorni a venire.

Durante i vari giorni sono stati trattati molti temi collegati al film come ad esempio la conoscenza e la paura del diverso, la collaborazione, la famiglia… il tutto alternando il gioco alle attività riflessive. Anche le serate erano movimentate, neppure i giochi all’aperto sono mancati: tra caccia al tesoro o caccia a Dracula il divertimento era assicurato!!

Abbiamo vissuto una settimana ricca di risate, giochi, attività e perché no?!? ci siamo cimentati anche con i lavori domestici. Il campeggio infatti è un’occasione per imparare a stare insieme a persone nuove e a condividere le fatiche quotidiane.

Cosa non può mancare durante un campeggio in montagna? Una bella camminata! Il martedì quindi, passeggiando tra i paesini, in pianura e tra ripide salite, abbiamo raggiunto il massiccio di Segonzano. Alla fine, senza farci mancare le vesciche, siamo arrivati stanchi ma felici a casa, dove i cuochi ci hanno accolto con una golosa merenda.

Per questo ci teniamo a ringraziare i nostri 4 cuochi: Gianna, Giuliana, Livio e Tina, che ci hanno sempre preparato dei sontuosi banchetti, proprio adatti ai nostri pranzi e alle nostre cene nel castello.

Ringraziamo infine soprattutto Don Angelo che ci ha accompagnato in questa settimana portando il suo contributo e la sua esperienza a livello spirituale e morale. Che dire… il campeggio è una settimana ricca di avventure, divertimento e crescita personale, non solo per i bambini ma anche per gli animatori!! Alla prossima!

 

Campo 1-2^ media

L’ultima settimana di luglio, un gruppo di baldi giovani rosatesi è partito per una grandiosa avventura: il campeggio medie a Faller! Gli animatori, vecchie conoscenze con molti campi alle spalle e nuove leve pronte a mettersi in gioco, avevano in mente un obiettivo ben chiaro: far vivere ai ragazzi una settimana indimenticabile.

Il tema prescelto, le Olimpiadi, ha colpito nel segno e i ragazzi hanno passato una settimana all’insegna dell’attività fisica e della sportività, diventando per qualche giorno dei campioni olimpionici. Come ogni Olimpiade che si rispetti, la fiaccola olimpica ne ha segnato l’inizio, mentre il braciere olimpico veniva acceso ogni mattina per segnare l’inizio di una nuova giornata.

Il cibo ricco delle nostre cuoche provette (Gianna, Manuela e Miriam) saziava gli atleti affamati, sempre pronti per nuovi giochi e nuove sfide. La camminata in montagna, a metà settimana, ha messo tutti alla prova e nonostante la fatica l’esperienza è stata bella e divertente.

I giochi notturni sono stati i più apprezzati, con vampiri e lupi mannari che giravano per i boschi di Faller. Ogni atleta ha però bisogno di un sostegno psicologico e così è stato per i nostri ragazzi, che nelle attività più riflessive hanno potuto attingere ai preziosi insegnamenti di un Allenatore con l’A maiuscola: Gesù.

Insomma, il campo medie ACR 2017 è stato proprio da medaglia d’oro.

E voi ci sarete l’anno prossimo?!

 

Immagini del Campo 3^ media. CLICCA QUI


Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.