LIFE: quando i giovani sono un esempio…

di Chiara Guarise e Matteo Refosco

 Domenica 22 Settembre a Rosà è successo qualcosa di veramente straordinario: moltissime persone, perlopiù giovani, hanno partecipato al grande evento LIFE, un pomeriggio di VITA a 360°.

Il tutto è iniziato con la presentazione di stand in cui varie realtà del territorio rosatese-bassanese, legate alla vita e al mondo giovanile, si sono presentate. Il tutto si è poi concluso con il concerto-testimonianza dei THE SUN, una band di Thiene che sta riscuotendo un grande successo anche per la “conversione” che la sta segnando: non si è mai caduti troppo in basso per non avere il coraggio di ripartire!

Lo scopo della giornata era triplice:

promuovere un’iniziativa di presentazione e testimonianza dei valori umani, evidenziando come molti giovani si stanno già impegnando attivamente nelle varie realtà più o meno laiche perché questi si realizzino;

raccogliere dei fondi per la Città della Speranza (tutto il ricavato, quasi 5.000,00 euro, è stato donato ai progetti su cui questa realtà sta investendo);

creare una rete inter-associativa con i giovani del territorio appartenenti a realtà diverse, ma tutte accomunate dalla voglia di una VITA vissuta alla GRANDE.

Varie realtà del territorio, come l’associazione “Campeggio di Cartigliano Gino Grandesso”, l’assessorato delle politiche giovanili del comune di Rosà, l’Ufficio della Pastorale per la Scuola e l’Università della Diocesi di Vicenza e imprese locali, non hanno esitato a prendere la palla al balzo! Hanno creduto nel progetto di qualche giovane rosatese: creare un evento in cui i THE SUN potessero testimoniare la loro vita e potessero cantare le loro canzoni regalando emozioni; insieme con questi giovani si è cercato di coinvolgere molti altri loro coetanei per costruire insieme questo pomeriggio. Si sono create varie equipe, ognuna delle quali con un compito preciso da svolgere per l’evento. Dopo un duro lavoro, pomeriggi estivi spesi per l’organizzazione del tutto, momenti di alti e bassi, tanti sorrisi in compagnia, nuove amicizie nate e chi più ne ha più ne metta possiamo dire che è stato qualcosa di sorprendente!

Ogni ragazzo si è messo in gioco con la sua originalità, ha saputo relazionarsi, trovare quel punto di incontro con persone diverse da lui dando voce al desiderio di lottare per valori nobili.

Certamente l’impegno che i giovani di LIFE hanno dimostrato smentisce le tante voci che vedono i ragazzi incapaci di sporcarsi le mani per il Bene! Questa disponibilità dovrebbe essere acquisita anche da buona parte del mondo adulto e di chi occupa ruoli di responsabilità e potere nelle associazioni, nelle parrocchie, in politica,…

I ragazzi di LIFE hanno avuto il coraggio di unire vari mondi per valorizzare il regalo più grande che ognuno di noi un giorno ha ricevuto, la VITA!