Parola ai ragazzi: cosa significa il campeggio

dai ragazzi AC

I nostri animatori ci hanno chiesto che cosa significa fare un campeggio…beh, partecipare ad un campeggio vuol dire tante cose: innanzitutto rafforzare il gruppo ACR creato durante l’anno, stare insieme agli amici dormendo fuori casa, essere in qualche modo “liberi”, senza genitori e senza cellulari per un’intera settimana ed essere autonomi svolgendo delle mansioni per aiutarci a vivere in un ambiente pulito durante l’intero periodo. Partecipare ad un campo però significa anche essere svegliati dalle pentole o dai petardi e fare ginnastica di prima mattina per risvegliare i muscoli!

Noi ragazzi delle medie questa esperienza l’abbiamo vissuta in tenda. Che dire, un’avventura emozionante, fredda e talvolta difficile: era necessario organizzarsi bene con gli orari, i bagni erano pochi e noi eravamo più di 50! Ma nonostante ciò è stata un’esperienza indimenticabile e difficilmente replicabile!

Che cosa ci ha lasciato questo campo? Sicuramente un sacco di avventure da raccontare ad amici e genitori. I primi

giorni di ritorno dal campo capita di essere tristi, perché è finita un’avventura coinvolgente, azzardiamo “fantastica”, durante la quale abbiamo coltivato importanti amicizie; inoltre possiamo dire che si tratta di un’esperienza educativa, in quanto si ha modo di riflettere su varie tematiche grazie alle numerose attività e ai giochi svolti durante le giornate.