PATTO di CORRESPONSABILITÀ Anno scolastico 2012/2013

“Essere responsabili per diventare grandi”

 

Programmazione:

A) educativa

B) didattica

A.1) Le finalità educative contenute nel Piano dell’Offerta Formativa (P.O.F.):

EDUCARE ALLA CONVIVENZA CIVILE

Imparare a salutare, a usare parole di cortesia, essere puntuali (orario, materiale, consegne),

rispettare le persone, rispettare le cose (proprie ed altrui) e l’ambiente, curare l’igiene personale.

Educare ad imparare

Perché i bambini acquisiscano competenze e abilità tali da poter affrontare in modo autonomo nuove esperienze e conoscenze.

Educare alla diversità

Intesa come fonte di crescita e di arricchimento personale, nell’ottica della valorizzazione delle caratteristiche, delle abilità e qualità individuali.

Educare alla pace

Come pratica di convivenza democratica, di cooperazione, di superamento dei conflitti attraverso il dialogo.

EDUCARE ALLA CITTADINANZA E COSTITUZIONE

Per sviluppare la centralità e la partecipazione dei bambini alla vita sociale del proprio ambiente, per acquisire il senso di identità e di appartenenza e per preparasi ad una crescita responsabile e solidale come “cittadino del mondo”.

Tali abilità sociali sono considerate obiettivi da valutare.

A.2) Individuazione delle aspettative che le famiglie e gli alunni hanno nei confronti della scuola.

A.2.1. Insegnanti professionali e qualificati.

A.2.2. Ambiente: Accogliente e attrezzato.

Gli  insegnanti e la scuola si impegnano a strutturare gli spazi in modo che gli ambienti siano piacevoli, stimolanti da un punto di vista didattico e, attrezzati, in modo da favorire l’acquisizione dei linguaggi diversi quali quello espressivo-pittorico, del corpo e del movimento, quello tecnologico e del computer.

A.2.3. Modalità educative sulle quali fondare

l’azione relazionale e didattica.

-Evidenziare il positivo

-Favorire la comunicazione

-Accrescere l’autostima

-Assegnare  compiti adeguati al bambino

-Mantenere una coerenza educativa

-Effettuare valutazioni sistematiche

A.3) Ciò che la scuola si aspetta dagli alunni e dalle famiglie:

ALUNNI

A.3.1. Comportamento corretto nel rispetto delle regole condivise.

A.3.2. Impegno costante nell’esecuzione delle attività proposte.

A.3.3. Cura del materiale proprio, degli altri compagni e di quello scolastico.

A.3.4. Cura di sé.

A.3.5. Rispetto delle persone e dell’ ambiente.

GENITORI

-Far frequentare con regolarità e puntualità le lezioni scolastiche

-Collaborare con gli insegnanti  per quanto riguarda iniziative e proposte.

-Partecipare alle assemblee e ai colloqui individuali.

-Risolvere  eventuali problematiche  con serenità ed in modo propositivo e costruttivo.

-Controllare il materiale necessario al lavoro individuale.

-Controllare quotidianamente il diario.

-Seguire i bambini nelle attività da svolgere a casa.

-Curare l’igiene del proprio figlio/a.

-Abituare i bambini ad essere autonomi e ordinati ( preparare la cartella con il materiale necessario, allacciare le scarpe )

-Consegnare puntualmente le comunicazioni firmate.

-Giustificare le assenze e i compiti non svolti.

Non è consentito ai genitori  entrare nelle aule durante le ore di lezione salvo invito dell’ insegnante per motivi didattici. Per qualsiasi esigenza il personale ATA è a disposizione.

Firma per accettazione