R-Estate in Nuovo, Crec estivo del quartiere

di Aurora Rebellato ed Emma Piotto

 Durante la prima settimana di luglio un gruppo di bambini dai 6 agli 11 anni ha partecipato al progetto R-Estate in Nuovo, organizzato da alcune mamme in collaborazione con il nuovo Comitato del Quartiere.

Che bella esperienza il Crec del Quartiere Nuovo!

Il Progetto aveva sia l’obiettivo di aiutarci nello svolgimento dei compiti che di coinvolgerci poi in attività ludico-didattiche che ci hanno divertito e interessato.

L’impegno dei compiti estivi ci è stato semplificato e reso meno noioso grazie al supporto delle nostre tutor Marina, Federica, Marta e Martina. A giorni alterni si sono poi susseguiti dei laboratori che ci hanno visto protagonisti.

Abbiamo iniziato con il corso di Scacchi organizzato in collaborazione con l’Associazione Scacchistica di Marostica assieme all’esperto Franco, il quale in pochi giorni ci ha consentito di imparare le regole fondamentali (che non sono poche!) di questo gioco strategico e di consentirci di dare avvio a delle vere e proprie partite. Alcuni di noi erano già esperti, ma hanno approfittato dell’occasione per affinare le loro tecniche.

Nel secondo laboratorio ci siamo dilettati a fare i falegnami. Il nostro obiettivo era quello di decorare la bacheca degli avvisi che si trova in via Ghandi con delle sagome che richiamano la natura e gli animali. Questa volta a farci da maestro c’era il sig. Ferruccio, ex falegname in pensione e punto di riferimento importante nel nostro quartiere. Con grande pazienza ci ha guidati nel taglio e nella rifinitura delle sagome. Sembra un lavoro banale, ma noi ragazzi di questi tempi, abituati più a chattare al pc che a tenere in mano un seghetto, abbiamo impiegato un bel po’ di tempo prima di riuscire a produrre qualcosa di concreto. Il lavoro è poi proseguito con la decorazione delle sagome, dove abbiamo potuto sbizzarrirci con i colori e con la fantasia. L’ultimo giorno, con grande soddisfazione, abbiamo attaccato le nostre decorazioni, che hanno rallegrato la bacheca.

L’ultimo giorno del progetto abbiamo fatto una cosa un po’ strana, ma molto interessante: abbiamo colorato dei mandala. Le nostre tutor ci hanno fatto trovare stesi sul giardino una trentina di mandala. Ognuno di noi doveva sceglierne uno, quello che più lo attirava. La colorazione ha seguito poi un rituale ben preciso: dovevamo fissare il mandala, chiudere poi gli occhi e lasciare che affiorasse un colore. Quello doveva essere il colore che andava a riempire il centro del mandala. Il tutto è stato svolto in totale silenzio, perche eravamo troppo concentrati sul nostro lavoro… persino gli adulti che ci osservavano si sono stupiti dell’atmosfera che si era creata.

Al termine del lavoro ognuno di noi ha scritto dietro al foglio un pensiero, che abbiamo poi condiviso con tutto il gruppo in presenza delle nostre mamme.

Durante tutto il progetto abbiamo avuto il supporto del nostro nuovo presidente Livio e di sua moglie Gianna, che alla fine del corso hanno preparato una pasta per noi e per le nostre mamme. Un momento di condivisione piacevole, anche perchè nel nostro quartiere arrivano sempre nuove famiglie, che solo in occasioni come queste abbiamo modo di conoscere più da vicino.

A conclusione del Progetto è stata organizzata una uscita didattico-naturalistica con il geologo Umberto Tundo ai Gorghi Scuri di Marostica. Chi consce Umberto, sa che con lui non ci si annoia e… anche questa volta abbiamo provato l’ebbrezza di essere dei piccoli Indiana Jones all’avventura: abbiamo risalito il torrente, tra acqua gelida, massi scivolosi, buche e arrampicate quasi da brivido, alle quali anche i nostri genitori hanno partecipato con tanto entusiasmo.

È stata un’esperienza proprio divertente, da R-estare in Nuovo anche il prossimo anno!