Dono e perdono

In piena crisi (crisi di soldi, di idee, di futuro..) è un po’ paradossale soffermarci sul donare come cifra dell’umano, cioè, in altre parole, dire che se non si dona, non si è nemmeno uomini. I nostri vecchi ci hanno detto spesso che nessuno fa niente per niente, e anche il dono instaura (al contrario di quello che si potrebbe pensare) uno scambio, dal momento che uno si aspetta, se non il contraccambio


leggi

Il saluto del nostro Arciprete

Il conclave ha donato alla Chiesa cattolica un nuovo Papa, che ha scelto di chiamarsi Francesco. Lo saluto e lo ricordo con le sue stesse parole, augurandogli di portare a termine ciò che lo Spirito gli suggerirà per il bene della Chiesa e degli uomini d’oggi. Tra i tanti gesti da lui compiuti in queste prime settimane, rammento quanto accaduto domenica 21 aprile, dedicata al Buon Pastore. Alla folla che lo acclamava scandendo il suo nome, papa Francesco ha risposto, sorridendo ma correggendo al tempo stesso che avrebbe fatto meglio a invocare “Gesù…”


leggi

Carissimi, mi presento… sono don Alex Pilati

di don Alex Pilati  Il nuovo cappellano di Rosà è al suo primo mandato dopo l’ordinazione sacerdotale del 5 ottobre 2011. Carissimi, mi presento (anche se in questi mesi ho cercato di presentarmi fisicamente): sono don Alex Pilati, ho 26 anni e provengo da una piccola parrocchia di campagna vicino a Noventa Vicentina, limitrofa a quella di don Alberto. Sono entrato in seminario all’età di 11 anni dove ho frequentato le medie e le superiori per poi approdare in teologia. I quattro anni che hanno preceduto la mia ordinazione sacerdotale li ho vissuti interamente in due parrocchie cittadine: due anni a San Giuseppe e due anni ai Carmini. Questi quattro anni sono stati per me preziosi per una formazione oltre che intellettuale e spirituale anche umana e pastorale; il contatto più vicino alla gente e alle sue problematiche, come la fatica di essere pastori mi ha fatto crescere. Il 5 ottobre 2011, a quattro giorni dalla mia ordinazione il vescovo Beniamino mi ha comunicato la mia destinazione presso la nostra parrocchia di Rosà dove il 10 ottobre ho cominciato a risiedere stabilmente. Questi quattro mesi, ma anche i prossimi saranno un tempo di osservazione e conoscenza reciproca data la grande ricchezza di persone realtà e tradizioni della parrocchia e del paese. Un grazie a tutti per la vostra accoglienza e...
leggi

Rosa’: un dono del Signore per questi primi anni di ministero…

Sono don Alberto, vicario parrocchiale o, forse, per intenderci meglio, cappellano di Rosà fino a qualche mese fa e ora educatore del Seminario Minore a Vicenza. E al termine di questa prima esperienza in parrocchia mi è stato chiesto di riportare qualche risonanza personale su come ho vissuto questi primi tre anni di ministero in mezzo a voi, misurandomi con tante attività e proposte. E in questo Rosà porta tutta la sua ricchezza e varietà.


leggi